“Mercato unico digitale e fake news: la rivoluzione europea nell’era della blockchain”: il 28 marzo a Napoli


Per i giovani di oggi, una delle principali sfide consiste nell’acquisire la capacità di valutare la veridicità del contenuto di testi, immagini e video che affollano il mondo dell’informazione, specie quello digitale. È importante che essi sviluppino uno sguardo critico e adottino strategie opportune per valutare i contenuti mediatici, in quanto l’aumento di fake news costituisce un grave rischio per la società e per i processi democratici.Il Centro Europe Direct Napoli Benevento Avellino Salerno LUPT “Maria Scognamiglio” dell’Università Federico II di Napoli, facendo eco alle politiche di comunicazione della Commissione europea, ha deciso di affrontare la problematica delle “fake news” e aiutare i cittadini, in particolare quelli appartenenti alle giovani generazioni di studenti, a districarsi nella giungla delle notizie. Per questo ha organizzato un workshop che coinvolgerà gli studenti delle scuole e delle università campane, ai quali verrà offerto un training su come rapportarsi al mondo dell’informazione, fornendo loro gli strumenti necessari per distinguere una notizia vera da una falsa.Il workshop si svolgerà nell’ambito dell’evento “Mercato unico digitale e fake news: la rivoluzione europea nell’era della blockchain”, che avrà luogo il 28 marzo 2019, presso l’Aula MEF del Complesso universitario di Monte Sant’Angelodell’Università Federico II di Napoli. L’evento ricade all’interno delle giornate dedicate all’iniziativa “Primavera dell’Europa”, promossa dalla Commissione europea per il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole nella campagna di promozione della UE.I trainer saranno Maria Pia Napoletano, studentessa di Economia Aziendale, e Roberto Rossetto, laureato in Ingegneria, entrambi alla Federico II. Appartengono, rispettivamente, alle associazioni ASE (Associazione Studenti Economia) e AEGEE(Association des Etats Généraux des Etudiants de l’Europe) Napoli, le quali hanno collaborato attivamente con il Centro EDLupt per l’organizzazione dell’evento.Dopo una breve introduzione al tema da parte dei trainer, i partecipanti verranno invitati a svolgere alcuni esercizi finalizzati a stimolare il giudizio sulla veridicità delle informazioni, attraverso l’analisi di alcuni paper e seguendo le linee guida indicate dagli stessi trainer.
Al termine dei lavori, seguirà il commento sui risultati del workshop e il confronto con alcuni esperti dell’argomentoCondurrà il dibattito Guglielmo Trupiano, Direttore del Centro EDLupt; interverranno a discutere Francesca Spidalieri, Senior Fellow in Cyber Leadership al Pell Center for International Relations and Public Policy- Salve Regina University; Pierluigi Paganini, professore presso la Link Campus University, fondatore dell’azienda italiana di cybersecurity Cybaze SPA e componente del gruppo per le analisi delle minacce ENISA ETL Group; Tommaso Coppola, ingegnere esperto in analisi funzionale e progettazione software, consulente AGCOM – GDL Sistemi Informativi e volontario per il progetto Blockchain Napoli e Giovanni Votta, innovation manager, anch’egli attivo nel progetto Blockchain Napoli.La partecipazione all’evento del 28 marzo richiede l’iscrizione on line. 
LINK PER ISCRIVERSI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi