Recovery Plan, Catalfo: «Serve cooperazione tra pubblico e agenzia del lavoro»

catalfo cooperazione pubblico agenzie del lavoro

“Il piano che abbiamo predisposto e a cui è dedicato un finanziamento di 7 miliardi di euro investe fortemente sulla formazione e sulle nuove competenze. In particolare, intendiamo collegare tutti gli strumenti di sostegno al reddito passivo a politiche attive del lavoro attraverso una forte cooperazione tra il sistema pubblico e le agenzie del lavoro e incentivare la creazione di partenariati pubblico-privati anche nella forma delle industry academy.

Ciò permetterà di prendere in carico il lavoratore, il percettore di Naspi o di cassa integrazione o il disoccupato, accrescendone le competenze e accompagnandolo verso il reinserimento lavorativo in linea con i fabbisogni professionali del mercato”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, nel corso dell’incontro sul Recovery con Confindustria.

“Imprescindibile è anche rafforzare la rete territoriale dei servizi di istruzione, formazione, lavoro e inclusione sociale coinvolgendo Centri provinciali per l’istruzione degli adulti, istituti tecnici superiori, università, enti di formazione, IeFP, fondi interprofessionali. Il Fondo nuove competenze – ha ricordato – è uno dei tasselli del piano e sta già ottenendo risultati importanti. Lo utilizzano sia le grandi sia le piccole imprese, sarà ampliato e rifinanziato”.