Calabria, Bando per il finanziamento a fondo perduto in tema di digitalizzazione delle attività ristorative post Covid19

 


TITOLO

 

 

Bando digitalizzazione attività ristorative emergenza COVID-19. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’attuazione di misure preventive e contenitive del contagio da COVID-19 e servizio di consegna a domicilio.

 

OBIETTIVI

 

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Catanzaro per il tramite della propria Azienda Speciale “PromoCatanzaro”, intende attivare una misura di intervento a favore delle attività di ristorazione della Provincia di Catanzaro mediante l’erogazione di contributi a sostegno della realizzazione di interventi di digitalizzazione e attivazione di servizi di food delivery intesi a prevenire e contenere il contagio da Covid-19.

Il bando è finalizzato in particolare alla realizzazione di investimenti orientati alla digitalizzazione di procedure normalmente svolte a stretto contatto con il pubblico e/o a rischio contagio da Covid 19 (ad es. gestione comande al tavolo, consultazione menù cartaceo, pagamento in contanti, etc.) nonché all’attivazione della consegna a domicilio per il tramite di servizi terzi di “food delivery”, con lo scopo di favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

SOGGETTI BENEFICIARI Possono accedere le micro e piccole imprese che svolgano un’attività identificata come prevalente, classificata con il Codice ATECO ISTAT 2007 56.10.11 – Ristorazione con somministrazione.
 

INTERVENTI AMMISSIBILI

 

Si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto, interventi finalizzati al mantenimento del distanziamento sociale negli esercizi di ristorazione con somministrazione, con misure e strumenti che potranno rimanere sempre utili nella gestione dell’impresa.

Sono ammesse a contributo le spese al netto dell’IVA, relative a:

-soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;

-realizzazione menù contactless multilingue;

-attivazione servizio di ricezione ordini e pagamenti tramite smartphone;

-installazione di totem interattivi per presa ordinazioni;

-attivazione e commissioni, quest’ultime maturate sugli ordini al 15 settembre 2020, del servizio di consegna a domicilio per il tramite di servizi terzi di food delivery;

-acquisto dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante,sistemi di pagamento mobile e/o via Internet.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO Le risorse complessivamente stanziate da “Promocatanzaro” con la Camera di Commercio, a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 100.000,00

L’entità massima del voucher non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Il contributo viene riconosciuto solo a fronte di una spesa minima tra quelle ammissibili di euro 500,00.

 

DOMANDA

 

L’invio della domanda può essere delegato ad un intermediario abilitato all’invio delle pratiche telematiche, nel qual caso dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) modulo di procura per l’invio telematico (scaricabile dal sito internet camerale www.cz.camcom.it e della sua Azienda Speciale Promocatanzaro www.promocatanzaro.it) sottoscritto con firma autografa del titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente, acquisito tramite scansione e allegato, con firma digitale, valida, dell’intermediario);
b) copia del documento di identità del titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente.

A pena di esclusione, alla pratica telematica dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) MODELLO BASE generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa o dal soggetto delegato;
b) ALLEGATI AL MODELLO BASE, che dovranno essere firmati digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa:
modulo di domanda, disponibile sul sito internet camerale www.cz.camcom.it e della sua Azienda Speciale Promocatanzaro www.promocatanzaro.it;
preventivi di spesa, redatti in euro e in lingua italiana o accompagnati da una sintetica traduzione e intestati all’impresa richiedente. Dagli stessi si devono evincere con chiarezza le singole voci di costo (i preventivi di spesa dovranno essere predisposti su propria carta intestata da soggetti regolarmente abilitati – non saranno ammessi auto preventivi);
modello F23 relativo al versamento dell’imposta di bollo, come da fac-simile reso disponibile sul sito internet camerale www.cz.camcom.it e della sua Azienda Speciale Promocatanzaro www.promocatanzaro.it (salvo i casi di esenzione).

È obbligatoria l’indicazione di un unico indirizzo PEC, presso il quale l’impresa elegge domicilio ai fini della procedura e tramite cui verranno pertanto gestite tutte le comunicazioni successive all’invio della domanda.

L’indirizzo PEC deve essere riportato sia sulla domanda di contributo che sull’anagrafica della domanda telematica (webtelemaco) e deve essere coincidente. In caso di procura va, pertanto, indicato sul modulo di domanda il medesimo indirizzo PEC eletto come domicilio ai fini della procedura.

La Camera di commercio e l’Azienda Speciale Promocatanzaro sono esonerate da qualsiasi responsabilità derivante dal mancato o tardivo ricevimento della domanda per disguidi tecnici.

SCADENZA Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”,
all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 29 giugno 2020 alle ore 21:00 del 30 luglio 2020.
LINK Per consultare il bando CLICCA QUI

Per il modulo di domanda CLICCA QUI

Per il fac-simile del modello F23 CLICCA QUI