Il coronavirus non ferma il Consorzio di Manduria: online la formazione sul vino

La formazione sul vino non si ferma. Sicurezza alimentare ed enologica, enoturismo, sostenibilità ambientale, conoscenza dei principali strumenti utili a migliorare i processi interni e gestionali. Questi i temi dei workshop formativi, on line e gratuiti, ideati e promossi dal Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria. I corsi sono rivolti alle aziende che producono la grande doc pugliese. La formazione come strumento di sviluppo nel settore vitivinicolo il titolo del progetto. Attraverso una piattaforma e grazie alla collaborazione di Sistema Impresa e ConfCommercio Taranto, darà il via a moduli formativi in modo da permettere una continuità didattica, senza spostarsi da casa. Tre i temi dalla durata di quattro ore ciascuno: Vino e sicurezza alimentare, L’enoturismo tra opportunità e innovazione nella Terra del Primitivo di Manduria e La sostenibilità aziendale e la corretta tracciabilità di filiera. «Insieme al Consiglio di Amministrazione, per dare un segnale di continuità e di vicinanza alle cantine in questo momento di grande difficoltà, abbiamo deciso di investire sulla formazione», spiega Mauro Di Maggio, presidente Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria. «Una possibilità data alle nostre aziende – sostiene Di Maggio – di continuare la formazione anche in questo periodo di lontananza. L’intento è quello di tenere vive le nostre passioni e creare un luogo di incontro virtuale».