Vino, Prandini (AscoVilo) Enoturismo farà ripartire il comparto

La Lombardia passera’ un’estate in festa tra vigneti e cantine per guardare oltre la pandemia con fiducia e spensieratezza nel rispetto delle misure anti Covid. Sono oltre 40 gli eventi messi in cantiere da giugno a settembre dai 13 consorzi vitivinicoli che aderiscono a AscoVilo. Cosi’ dopo il successo di Cantine Aperte, l’Enoturismo puo’ decollare in una stagione, quella dell’estate 2021, che si prospetta carica di molte aspettative. La possibilita’ di godere di ampi spazi all’aperto, lontano dagli assembramenti cittadini e a stretto contatto con la natura, in compagnia di una delle eccellenze del made in Italy, il vino, in tutte le sue vinificazioni dal bianco, al rosato e rosso, promuove le zone vitivinicole lombarde come opzione perfetta per le prossime vacanze. “Il turismo del vino ha grande potenziale – afferma Giovanna Prandini, presidente AscoVilo – per questo dobbiamo lavorare per arricchire la proposta di accoglienza in cantina con servizi nuovi che rispondano veramente ai desideri e ai bisogni dei nostri clienti: trekking nei vigneti, picnic, degustazioni all’aperto davanti ai bellissimi panorami offerti dai nostri territori”.