Whirlpool, Furlan: «Una vergogna il disimpegno dell’azienda»

Nella vertenza Whirlpool “abbiamo chiesto al premier di intervenire in modo forte sull’azienda. E’ una cosa inammissibile, vergognosa quella che sta succedendo” con la multinazionale che il 31 ottobre cessera’ la produzione nello stabilimento di Napoli. Lo ha affermato la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ad Agora’ su Rai3, ricordando che domani mattina e’ fissato l’incontro dei sindacati con il governo. “I dati di mercato dicono che quel settore non e’ per niente in cris. E’ un’azienda che ha gia’ preso risorse dello Stato italiano. Non possiamo accettare – ha rimarcato Furlan – che dopo tutto quello che si e’ preso decide che a Napoli mette sulla strada 400 famiglie”.