Turismo, Franceschini: «20 milioni di euro per fiere e congressi cancellati causa Covid»

”20milioni di euro per le fiere e i congressi cancellati, annullati o rinviati a causa dell’emergenza sanitaria”. È questo il valore del decreto che il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario FRANCESCHINI ha firmato il 31 luglio utilizzando le risorse del ”Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali” istituito dal Decreto Rilancio. ”Agli interventi già messi in campo dal governo per sostenere gli organizzatori di eventi annullati per il Covid – afferma il ministro – si aggiungono adesso ulteriori 20 milioni di euro per il ristoro delle perdite subite dagli organizzatori di fiere e congressi. Con questo decreto prosegue l’impegno a sostegno del turismo e di quei settori che stanno ancora vivendo forti limitazioni e che per le prescrizioni sanitarie non possono ancora ripartire”. I 20 milioni di euro sono destinati agli operatori che abbiano subito un calo di fatturato per la cancellazione, l’annullamento o il rinvio, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, di almeno un evento fieristico o congressuale in Italia o all’estero in calendario nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 30 settembre 2020. Per richiedere i finanziamenti i soggetti devono avere i seguenti requisiti: sede legale in Italia; essere in regola con gli obblighi in materia previdenziale, fiscale, assicurativa; assenza di procedure fallimentari; assenza di condizioni ostative alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni. Le perdite vengono calcolate confrontando i ricavi del periodo dal 23 febbraio 2020 al 31 luglio 2020 con quelli dello stesso periodo del 2019. Il decreto è stato inviato agli organi di controllo e sarà disponibile sul sito del MiBACT www.beniculturali.it ad avvenuta registrazione. Entro cinque giorni dalla data di registrazione, la Direzione generale Turismo pubblicherà un avviso con le modalità e le scadenze per la presentazione delle domande di contributo.