Con 20,8 milioni la Regione Puglia bonifica e valorizza il territorio di Altamura (Jesce)

“Con la pubblicazione da parte del Consorzio di bonifica Terre d’Apulia del bando di gara per l’affidamento dell’intervento di sistemazione idraulica del canale Jesce, in agro di Altamura, si compie un importante percorso intrapreso per la bonifica e la valorizzazione di un territorio troppe volte deturpato e danneggiato dall’incuria e da continue violenze dell’uomo sull’ambiente.

Il progetto, finanziato dalla Regione per un importo di 7,7 milioni, prevede la realizzazione nel tratto compreso tra la Masseria De Mari e la S.P. n.41, per complessivi 4,3 km, di opere idrauliche necessarie al risanamento e alla risistemazione del canale, così da mettere in sicurezza l’area e ridurre gli episodi di stagnazione delle acque, gli sgradevoli fenomeni odorigeni nonché le esondazione a seguito di piogge intense. Sono previsti anche il rifacimento degli attraversamenti esistenti, in modo da migliorare la sicurezza stradale, e soluzioni in grado di preservare il tratto esterno dell’area archeologica. Si tratta di interventi finalizzati anche al disinquinamento del canale e a un migliore inserimento dell’opera nel contesto ambientale e paesaggistico. La durata dei lavori è stimata in 365 giorni.

Per la bonifica e la valorizzazione dell’agro di Altamura la Regione ha investito complessivi € 20.800.080,00. Infatti al suddetto intervento di sistemazione idraulica si aggiungono il potenziamento dell’impianto di depurazione cittadino, per un importo di 5,7 milioni di euro, e la realizzazione del primo tratto del percorso ciclabile transeuropeo “EuroVelo 5“ – Via Romae Francigena (Londra – Roma -Brindisi) di collegamento tra gli abitati di Gravina e Altamura (Masseria Jesce) per un importo di 7,4 milioni. Il territorio di Jesce ha tutte le potenzialità per diventare attrattore di turisti e visitatori, interessati alle bellezze naturalistiche e al patrimonio storico-archeologico ivi presente.”