Piano per la promozione culturale 2019 – Regione Campania

    TITOLO BANDO     DELIBERAZIONE N. 169 DEL 24 APRILE 2019 PIANO PER LA
PROMOZIONE CULTURALE 2019 – REGIONE CAMPANIA  
    REQUISITI DI AMMISSIBILITA’     Possono fare richiesta di contributo:
− gli Enti, le Associazioni e le Fondazioni iscritti nell’Albo regionale previsto dall’art. 6 della L.R. n. 7/2003;
− le Istituzioni di Alta Cultura iscritte nella sezione speciale dell’Albo di cui all’art. 7 della L.R. n. 7/2003;
− le Associazioni, le Fondazioni non iscritte che abbiano tra le finalità statutarie prevalenti la promozione della cultura nel territorio campano, che abbiano svolto attività culturali rientranti tra quelle ammesse a contributo, abbiano la sede principale in Campania e siano senza scopo di lucro. Possono partecipare in qualità di partner qualificati gli Enti locali e gli altri Enti pubblici siti nel territorio della regione.
TIPOLOGIE DI CONTRIBUTO I contributi possono essere:
contributi ordinari annuali: contributi concessi per un programma di iniziative di durata almeno semestrale comprensiva delle giornate dedicate all’organizzazione degli eventi e delle iniziative. Sono destinati agli Enti di cui agli articoli 6 e 7 della L.R. 7/2003;
– contributi speciali: contributi a sostegno di iniziative di durata almeno semestrale comprensiva delle giornate dedicate all’organizzazione degli eventi e delle iniziative. Sono destinati agli Enti di cui all’articolo 7 della L.R. 7/2003;
– contributi straordinari per eventi a sostegno di iniziative di durata almeno trimestrale comprensiva delle giornate dedicate alla organizzazione degli eventi e delle iniziative. Sono destinati alle iniziative realizzate dagli Enti non iscritti negli albi delle Associazioni culturali ai sensi dell’articolo 11 della L.R. 7/2003. Le Istituzioni di alta cultura di cui all’articolo 7 della normativa possono ricevere un contributo ordinario annuale e un contributo speciale. Le due tipologie di contributi sono alternative e non cumulabili, per l’annualità di riferimento.
ATTIVITA’ CULTURALI FINANZIABILI E’ possibile concedere contributi per i seguenti ambiti e per il perseguimento delle sottoelencate finalità:
– Mostre di pittura, scultura e fotografia;
– Festival, premi e rassegne letterarie, storiche, filosofiche, scientifiche;
– Attività di ricerca scientifica e approfondimento del pensiero storico e filosofico;
– Convegnistica.
Sono ammesse a contributo le attività relative al periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2019 e i progetti presentati devono tener conto, a pena di esclusione, degli indirizzi contenuti nella DGR n. 169 del 24 aprile 2019 che approva il Piano di promozione culturale anno 2019. Le iniziative proposte devono essere svolte in Campania e devono essere rivolte alla valorizzazione del territorio campano. Sono escluse le arti performative (spettacoli dal vivo) che trovano finanziamento nella L.R n. 6/2007 e i festival, premi e rassegne collegati alla diffusione della cultura cinematografica che possono essere finanziati con la L.R. n. 30/2016.
    RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI     Le risorse finanziarie ammontano a 1.255.195,59 € e sono così ripartite:
− per la L.R. n. 7/2003 Art. 6 – contributi ordinari annuali: 313.798,90 € (25%);
− per la L.R. n. 7/2003 Art. 7 – contributi ordinari annuali e contributi speciali: 502.078,24 € (40%);
− per la L.R. n. 7/2003 Art. 11 – Contributi per eventi culturali: 439.318,45 € (35%).
  CRITERI DI CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI   1. I contributi ordinari annuali non sono superiori al 50% dei costi ammissibili delle attività progettuali e non possono superare l’importo di € 50.000,00;
2. I contributi speciali, non sono superiori al 60% dei costi ammissibili delle attività progettuali e non possono superare l’importo di € 30.000,00;
3. I contributi straordinari non sono superiori al 60% dei costi ammissibili delle attività progettuali e, comunque, non possono superare l’importo di € 24.000,00.
4. Sono finanziabili, fino ad esaurimento delle risorse disponibili per l’anno di competenza finanziaria, secondo una graduatoria decrescente, i progetti che abbiano raggiunto un punteggio minimo complessivo pari a 50/100.
5. L’importo del contributo per ciascun progetto, nel rispetto dei massimali stabiliti per ciascuna tipologia, sarà determinato in quota percentuale sul costo complessivo delle spese ammissibili, sulla base del punteggio ottenuto
6. Il costo complessivo dei progetti di iniziativa e/o di progetti per i quali si chiedono i contributi dovrà essere di minimo 10.000,00 euro.
7. Il contributo assegnato non può, in ogni caso superare quanto necessario a coprire il deficit tra ricavi e costi di progetto o di attività. (relativi alle sole voci di spesa ammissibili – funding gap).
8. Le domande di contributo possono essere proposte dai soggetti aventi titolo sia in forma singola che associata;
9. Ciascun soggetto può presentare una sola domanda sia in qualità di soggetto singolo, sia di capofila, che di partner.
    SCADENZA     Le domande di contributo per le attività relative al periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2019, da parte dei soggetti di cui all’art. 2. devono pervenire, a pena di esclusione entro e non oltre il 26 giugno.
    MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA   Le domande di contributo, a pena di esclusione, devono essere trasmesse sui format predisposti dall’ufficio e devono contenere: modello di domanda, formulario contenente il progetto di intervento e preventivo dei costi, piano finanziario e il file in exl, in formato aperto, denominato “prospetto di sintesi dati”.
I soggetti che non dispongono degli strumenti per la firma digitale possono trasmettere i predetti allegati con firma autografa leggibile; occorre inoltre allegare :
– copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante in corso di validità;
– atto costitutivo dell’ente nonché statuto aggiornato, ovvero dichiarazione che tali documenti sono già in possesso dell’Amministrazione regionale con indicazione della struttura che li detiene, e che non sono intervenute modifiche rispetto a tali atti.
Le domande devono pervenire, a pena di esclusione, esclusivamente tramite indirizzo pec dell’Ente richiedente alla pec dedicata promozione.cultura@pec.regione.campania.it, devono contenere nell’oggetto la seguente dicitura “Domanda di contributo Piano per la promozione culturale 2019”, tutti i documenti allegati devono essere in formato “adobe pdf” ad eccezione della “prospetto di sintesi dati” che deve essere in formato aperto con estensione .exl, i file devono essere leggibili e contenuti in un unico file compresso in formato “.zip”
INDIRIZZI DI RIFERIMENTO   Per qualsiasi informazione relativa al presente Avviso è possibile inviare una pec all’indirizzo pec dedicato promozione.cultura@pec.regione.campania.it.
LINK           Scarica gli allegati qui 👉LINK

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi