PSR 2014 – 2020 Bando tipologia d’intervento 3.1.1: SCHEDA TECNICA

 

 

TITOLO BANDO

 

 

PSR 2014 2020

Bando tipologia dintervento 3.1.1: Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità

 

BENEFICIARI

 

 

Agricoltori (intesi come agricoltori attivi) ed associazioni di agricoltori (intese come organismi che riuniscono operatori attivi).
 

 

FINALITÀ

 

 

Incoraggiare e promuovere gli agricoltori singoli e associati a qualificare i propri prodotti e/o processi aderendo ai regimi di qualità certificata rientranti nei sistemi indicati dall’articolo 16 del Reg. (UE) 1305/2013. Inoltre si mira a migliorare le prestazioni economiche delle aziende agricole attraverso il potenziamento e lo sviluppo delle produzioni agroalimentari di qualità, assicurando una maggiore garanzia per i consumatori ed un miglioramento del valore aggiunto e della competitività dei produttori primari all’interno della filiera agroalimentare.
 

AZIONI

 

 

La tipologia di intervento 3.1.1. riguarda la nuova adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e la partecipazione ad un regime di qualità a decorrere dal 1 gennaio 2015 e prevede un sostegno, fino ad un massimo di 5 anni, per la copertura dei costi sostenuti dagli agricoltori o dalle associazioni di agricoltori che partecipano per la prima volta o dal 1 gennaio 2015 ai regimi di qualità, con riferimento ai costi derivanti da un procedimento di certificazione delle produzioni, all’iscrizione e al mantenimento, ai controlli di un Ente Terzo o un sistema di autocontrollo, alle analisi eseguite ai fini della certificazione.

La tipologia sostiene nello specifico:

a) La nuova adesione ai regimi di qualità;

b) Ladesione a regimi di qualità avvenuta dal 1°gennaio 2015

 

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ

 

Essere agricoltore attivo sulla base dei criteri definiti a livello nazionale in applicazione dell’art. 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013, partecipare per la prima volta ai regimi di qualità delle produzioni certificate o ai sistemi di qualità. La data di prima partecipazione al sistema di qualità (iscrizione al sistema di controllo) deve essere successiva alla data di presentazione della domanda per il primo anno di aiuto. Non sono ammissibili le domande degli agricoltori che già partecipano al medesimo regime di qualità.
 

SPESE AMMISSIBILI

 

Spese sostenute dagli agricoltori beneficiari, o ad essi imputabili, da parte delle associazioni di agricoltori di cui sono soci. Tali spese riguardano i costi sostenuti solo a livello dei singoli produttori che partecipano per la prima volta ad uno o più dei regimi di qualità sovvenzionati.

Nello specifico, i costi ammissibili sono:

· Costi di prima iscrizione, sostenuto una sola volta, per l’ammissione al sistema di controllo;

· Costo per la quota annuale fissa per l’attività di certificazione;

· Costo per la quota annuale variabile per l’attività di certificazione inteso come costo sostenuto in misura proporzionale al quantitativo di prodotto certificato;

· Costo per le analisi previste dal disciplinare di produzione, o che risultano dal piano di controllo dell’Organismo di certificazione o di autocontrollo dell’associazione di agricoltori che è iscritta al sistema dei controlli;

· Costo per le verifiche ispettive aggiuntive (escluse quelle per l’accertamento di irregolarità) da parte dell’Organismo di controllo.

I costi, di cui sopra, sono ammissibili per un periodo massimo di 5 anni consecutivi a partire dalla data di domanda di adesione al sistema di qualità per un massimo di 3.000,00 annui (fanno eccezione i costi di iscrizione, che sono ammessi solo per il primo anno).

 

 

 

 

DOTAZIONE FINANZIARIA

 

 

La disponibilità finanziaria del bando, per il tipo di operazione 3.1.1 ammonta a complessivi 2.450.000,00
 

 

TIPOLOGIA DI SOSTEGNO

 

 

Il sostegno è corrisposto sotto forma di contributo, in conto capitale, annuale pari al 100% delle spese pagate all’Organismo di certificazione per la conformità delle produzioni ai rispettivi disciplinari o al metodo biologico o di produzione integrata.

 

L’importo massimo concedibile è di 3.000,00 per beneficiario e per anno solare, per un periodo massimo fino a cinque anni.

Per le domande presentate da associazioni di agricoltori, il massimale indicato di € 3000,00 è da intendersi riferito ad ogni impresa agricola individuata e che faccia

richiesta del sostegno.

 

 

SCADENZA

 

 

30 MAGGIO 2018
 

 

INDIRIZZI DI RIFERIMENTO

 

Per richiedere eventuali chiarimenti è possibile scrivere esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo:   uod.500701@pec.regione.campania.it

 

I quesiti dovranno pervenire entro l’ottavo giorno antecedente la data di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno.

 

Il responsabile della misura è Salvatore Cuoci – Assessorato Agricoltura – D.G. Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Indirizzo mail: salvatore.cuoci@regione.campania.it

 

 

LINK

 

 

 

 

LINK AL SITO PSR 2014 – 2020: http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/M311.html

 

BANDO: http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/DRD_113-26-04-18.pdf

 

SLIDE PRESENTAZIONE MISURA: http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/bandi/seminari/M311-312.pdf

 

VIDEO PRESENTAZIONE MISURA: https://youtu.be/2V27wlPKnLk

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi