Avviso pubblico “Artigianato campano per la valorizzazione del territorio” a sostegno delle piccole imprese artigiane.

La Regione Campania ha pubblicato sul BURC del 26 Marzo l’Avviso Pubblico “Artigianato campano per la valorizzazione del territorio” a valere sui fondi POR CAMPANIA FESR 2014 – 2020. La misura mira a supportare le imprese artigiane campane nel promuovere la qualità, l’autenticità, l’innovazione e lo sviluppo dei prodotti dell’artigianato artistico di qualità e religioso in Campania, valorizzando la cultura e le arti dei territori regionali anche attraverso nuove tecnologie digitali, il design, lo sviluppo di reti d’impresa, in coerenza con i settori individuati nella RIS3 Campania ed in stretta relazione con gli obiettivi della Legge Regionale 08 agosto 2016, n. 22 per l’Industria 4.0.

L’Avviso sostiene la realizzazione di 3 linee di intervento:

  • Linea A – Promozione e valorizzazione delle imprese artigiane artistiche e religiose;
  • Linea B – Innovazione delle imprese artigiane;
  • Linea C – Sviluppo di nuove tecnologie per la fruizione dei servizi delle imprese artigiane.

Possono presentare domanda di agevolazione le Micro, Piccole e Medie Imprese Artigiane (MPMI) annotate nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese istituita presso una delle CCIAA presenti sul territorio regionale ai sensi dell’art. 16 della L.R. n.11/2015, ed aventi sede legale ed operativa nel territorio della Regione Campania. Possono, altresì, accedere alle agevolazioni: aggregazioni dei soggetti di cui al comma 1, sotto forma di Consorzi o Società Consortili di imprese; reti di Micro, di Piccole e Medie Imprese artigiane (MPMI), per come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, che intendano realizzare un progetto di rete con almeno 2 imprese artigiane presenti.

Le agevolazioni sono concesse tra un minimo di € 25.000,00 e un massimo di € 200.000,00 a copertura del 100% dell’investimento nella forma di:

  • Contributo in conto capitale pari al 40% dell’investimento ammesso;
  • Finanziamento a tasso agevolato pari al 60% dell’investimento ammesso.

La procedura valutativa è a sportello, secondo quanto previsto dall’art. 5 comma 3 del D.Lgs. n. 123/98. Nel procedimento a sportello è prevista l’istruttoria delle agevolazioni secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande per linea di intervento e nel rispetto della priorità nell’ambito della linea di intervento A di cui all’art.7 dell’Avviso.

l soggetti proponenti presenteranno, a pena di esclusione, la domanda di accesso in formato elettronico, accedendo alla piattaforma informatica S.l.D. (Sistema lnformativo Dipartimentale) tramite l’URL: sid2017.sviluppocampania.it.

Le domande possono essere inviate a partire dalle ore 10.00 del giorno 25 Maggio 2018.

La fase di presentazione dell’istanza si articola in sotto fasi. La prima sotto fase consiste nella registrazione dei soggetti richiedenti sulla piattaforma S.l.D. L’apposita sezione della piattaforma sarà resa accessibile entro il 30° giorno dalla pubblicazione dell’Avviso sul BURC avvenuta il 26 Marzo.

L’Avviso si inserisce nell’ambito del Por Campania Fesr 2014-2020 – Asse prioritario 3 “Competitività del sistema produttivo” – Obiettivo specifico 3.3 “consolidamento, modernizzazione e diversificazione dei sistemi produttivi territoriali” – Azione 3.3.2. “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, sportive, creative e dello spettacolo, e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici”.

AVVISO PUBBLICO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi